Patrimonio culturale nell’era digitale

L’era digitale si è affermata da tempo nella gestione del patrimonio culturale e il megatrend della digitalizzazione riguarda anche questo ambito. Ci sono questioni etiche sull’atteggiamento fondamentale nei confronti del digitale, sul rapporto tra l’originale e il digitale e su come affrontarlo nella pratica. Allo stesso tempo, la digitalizzazione offre un’ampia gamma di opportunità da sfruttare. Le applicazioni digitali aprono possibilità completamente nuove per lo sviluppo del nostro patrimonio culturale e la partecipazione culturale di tutta la popolazione. Tuttavia, nuovi metodi creano anche nuove sfide, come i grandi dati o modificano quelli esistenti, come la protezione della privacy. La gestione e il backup dei dati sono sempre più impegnativi.

Nel corso del congresso saranno discussi i seguenti argomenti principali:

  • Rapporto tra originale e digitale: come la digitalizzazione cambia la nostra percezione del patrimonio culturale? In che modo questo influisce sulla gestione degli originali?

  • Documentazione digitale, gestione e backup dei dati: come nascono i nostri dati? Come si rendono comprensibili, disponibili in ogni momento e accessibili a lungo termine?

  • Indicizzazione e mediazione: Quali principi di base sono necessari affinché i nostri dati possano essere utilizzati in modo ottimale per la ricerca e per il grande pubblico?

  • In tutti questi settori sorgono domande sull’etica e sull’innovazione: come sono protetti i diritti d’autore e i diritti d’uso? Come sono protetti i diritti della privacy? Come utilizziamo le nuove tecnologie e le applicazioni? Come cambiano le nostre domande?


  • Il congresso vuole offrire l’occasione per riflettere sulla nostra percezione, sull’applicazione e sulla gestione che offre il patrimonio culturale digitalizzato o digitale. Durante l’incontro saranno discusse le opportunità, ma anche le riserve e i rischi. Inoltre saranno presentati in modo più approfondito gli approcci pratici, il know-how tecnico e verranno discussi gli scambi e la cooperazione tra le istituzioni.